I 10 dischi che mi hanno cambiato la vita: #09

Dopo la posizione #10 proseguiamo scalando la classifica con la #09: l’unico album “non metal” dell’intero elenco…

A metà anni ’90 avevo un Walkman Sony. Rosso. Anzi, a dir la verità era di mia sorella, ma lo usavo praticamente solo io. Per noi era praticamente impossibile acquistare musicassette, dato il costo abbastanza elevato per le nostre tasche, perciò registravamo direttamente dalla radio o componevamo strani mix ricavati da altrettante musicassette magari di amici o dei nostri genitori.
Un pomeriggio – probabilmente era fine settembre, considerato il classico “caldo/non caldo” tipico tra l’altro di questi giorni – scovai tra le musicassette di mia sorella “Heavy Petting Zoo” dei NOFX. “In copertina c’è un tizio che suona una pecora?”.
Ero ancora un ragazzino, certe cose non le immaginavo proprio. Non la stava suonando, quella cazzo di pecora! Buttai su la musicassetta, ancora incartata perchè “alcuni miei amici me l’hanno regalata per farmi uno scherzo, non è una cosa seria”.

Partì il riff potente di “Hobophobic”, traccia numero 1.
Ricordo che mi esplose completamente il cervello. Cos’era quella musica così potente e allo stesso tempo così melodica? Cos’era il punk? Hardcore melodico, di cosa stavamo parlando?

Consumai letteralmente quella mc. Ma non fu quella la svolta.

NOFX - So Long And Thanks For All The Shoes

Ricevetti tra le mani due musicassette sempre dei NOFX, “Punk In Drublic” e “So Long And Thanks For All The Shoes”, prese in prestito da un amico. Piazzai prima P.I.D. e solo dopo So Long.
Non capivo un cazzo di niente, ma pensai di quest’ultimo “uo, che suoni..che produzione!”. In effetti, riascoltandolo ad oggi, “So Long And Thanks..” ha una spettacolare produzione alle spalle. I suoni sono molto curati e nitidi, le chitarre svettano così come la batteria e la voce del buon Fat Mike. Neanche a dirlo, quell’album lo divorai in tutti i modi possibili: musicassetta prima, cd poi. Ci sono pezzi incredibili, come “Murder The Government”, “Kill Rock Stars”, “Falling in Love” e la mia preferita in assoluto “The Desperation’s Gone”.

Per me il punk era qualcosa di “inaccessibile”: troppo violento, troppo trasgre. In quell’epoca – fine anni ’90, non avevo ancora 14 anni – mi balenò in concomitanza di queste scoperte di fondare un gruppo punk assieme ad altri amici, e così fu. Quando ascolto questo disco in particolare, mi vengono in mente i pomeriggi in sala prove a sognare i grandi palchi, tutte le volte che ho caricato chitarra e ampli in auto, tutte le volte che mio padre mi ha accompagnato alle prove anche di domenica. C’era un grande fiorire di band locali a Modena, in generale si respirava una buona aria, fertile ed amichevole.
Adesso c’è un sacco di merda in giro.

Arrivarono in sequenza poi i Green Day, i Sex Pistols, Lagwagon, Strung Out e Pennywise, ma anche PORNORIVISTE, Skiantos, Punkreas e Peter Punk.

I NOFX sono per me uno dei grandi punti di partenza per la mia formazione e storia musicale. Da lì ho cominciato ad ascoltare prima il punk, poi lo ska, arrivando piano piano al metal. Seguo la band da allora e non mi sono mai stancato di ascoltare i loro dischi.

C’è stato un momento in cui ho voluto persino tatuarmi il logo del gruppo: non l’ho fatto.
Ma, anche oggi, lo farei volentieri.

TRACKLIST:

  1. It’s My Job to Keep Punk Rock Elite
  2. Kids of the K-hole
  3. Murder the Government
  4. Monosyllabic Girl
  5. 180 Degrees
  6. All His Suits Are Torn
  7. All Outta Angst
  8. I’m Telling Tim
  9. Champs Elysées (cover di Joe Dassin)
  10. Dad’s Bad News
  11. Kill Rock Stars
  12. Eat the Meek
  13. The Desperation’s Gone
  14. Flossing a Dead Horse
  15. Quart in Session
  16. Falling in Love

FORMAZIONE:

Fat Mike – voce, basso
Eric Melvin – chitarra
El Hefe – chitarra, tromba
Erik Sandin – batteria

Altri musicisti che compaiono nel disco:

Serge Slovnik – tuba, trombone
Nate Albert – chitarra “chanky”
Ryan Greene – tamburello
Spike Slawson – cori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *